SERVIZI SPECIALISTICI DI TUTELA MINORILE

L’area di servizio riguardante i minori e il sostegno alla genitorialità è curata, dalla Cooperativa Sociale ZOE, impegnando un gruppo di professionisti con una preparazione e un’esperienza specifiche su infanzia e adolescenza, sulle problematiche della vita adulta e sulle varie forme ed espressioni di fragilità sociale.Nell’ambito del sostegno ai minori e alle loro famiglie, la Cooperativa Zoe collabora con i Servizi Sociali del Comune di Viterbo nella gestione di servizi specialistici di tutela minorile, quali:

servizi tutela minori 2
  • La “Piccola Comunità”, che ospita attualmente 5 minori in stato di affido ai Servizi Sociali, le cui finalità sono legate al sostegno (economico, affettivo, cognitivo, scolastico, relazionale sociale) dei minori nel processo di crescita e al sostegno delle famiglie in situazione di disagio in vista di un possibile, auspicabile, ricongiungimento futuro;
  • Lo Spazio Neutro, finalizzato a favorire e sostenere la continuità della relazione tra il minore, i genitori naturali, la rete parentale prossima, a seguito di separazione, divorzio conflittuale, affido e altre vicende di grave e profonda crisi famigliare;
  • Il Supporto Pedagogico Domiciliare (altrimenti denominati Affido Pedagogico), finalizzato a promuovere la crescita e il benessere globale del minore all'interno del proprio contesto familiare e nel proprio territorio, evitando forme di tutela più forti che prevedono, come soluzione estrema, l’allontanamento dal nucleo d’origine;
  • Progetti Educativi Individualizzati (PEI), nella forma del sostegno educativo di gruppo finalizzato a rafforzare le abilità di studio, la soluzione di problemi e il potenziamento cognitivo, metacognitiva, del benessere emotivo.

Aree di sviluppo

L’obiettivo della Cooperativa Zoe, per gli anni 2012-2015, è quello di rafforzare, diffondere, implementare tali forme d’intervento, attraverso:

  • Divulgazione di materiali informativi in formato cartaceo (brochure) e telematico
  • Divulgazione a mezzo incontri, convegni, attività di studio e ricerca
  • Programmazione di itinerari formativi rivolti ad assistenti sociali, educatori, psicologi, avvocati e relativi alle normative, ai provvedimenti, alle problematiche evolutive specifiche di minori e famiglie in situazione di forte disagio sociale: è in fase di realizzazione un’offerta formativa relativa alla gestione e conduzione di incontri protetti in Spazio Neutro
  • Rilevazione dei fabbisogni socio educativi e promozione di nuovi modelli d’intervento: è in fase di progettazione un itinerario informativo e formativo sull’Affido Familiare Professionale
  • Implementazione interna e diffusione di modalità di lavoro e strumenti di rilevazione che possano favorire la lettura e la comunicazione di dati inerenti la qualità del lavoro svolto: lavoro “in trasparenza” e installazione di un Sistema di Gestione Qualità rispondente alle peculiarità delle imprese non-profit, in grado di rilevare l’effettivo capitale sociale generato

È inoltre in fase di studio e sviluppo un’area particolarmente delicata della tutela minorile, che è l’Area Minorile Penale Esterna; che riguarda i minori residenti sul territorio che stanno scontando una condanna in tutto o in parte a pena detentiva fuori dal carcere.Attinente a tale area e anch’essa in fase di approfondimento sul piano degli interventi, è quella relativa all’accoglienza di donne in stato di detenzione, ma con figli minori a carico. In tal senso si sta provvedendo alla creazione di una rete tra la Cooperativa Sociale Zoe (privato sociale), l’ente pubblico (Comuni) ed imprese edili private, al fine di attivare progetti di Social Housing.

servizi tutela minori

 

Responsabile area minori:

Dott. Enrico Clementi 349.6384741