Assistenza domiciliare a persone non autosufficienti: ADI/Assistenza malati Alzheimer/Patologie degenerative


L’Assistenza Domiciliare è stata definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come "la possibilità di fornire presso il domicilio del paziente quei servizi e quegli strumenti che contribuiscono al mantenimento del massimo livello di benessere, salute e funzione".
L'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) è un sistema di interventi e servizi sanitari offerti a domicilio; intendendo per domicilio sia l'abitazione del paziente, sia una struttura comunitaria, sia casa di riposo o struttura residenziale permanente. Assistenza Domiciliare 2
L’ADI si caratterizza per la “integrazione” delle prestazioni offerte, legate alla natura e ai bisogni ai quali si rivolge. Essa si basa sulla concordia degli interventi progettati e gestiti da equipe professionali multidisciplinari; la continuità assistenziale offerta dal concorso progettuale degli organi professionali coinvolti (sanitari, operatori del sociale, fisioterapisti, farmacisti, psicologi…) garantisce la condivisione degli obiettivi e delle responsabilità, stabilendo i mezzi e le risorse necessarie per il raggiungimento dei risultati di salute.
L'assistenza domiciliare, componente del welfare regionale e locale, è comprensiva di diverse tipologie di assistenza, che si articolano in livelli diversificati in base alla loro maggiore o minore intensità assistenziale, al numero e alla competenza professionale specifica degli operatori coinvolti, al profilo della persona a cui si rivolgono, alla modalità di lavoro degli operatori, e infine al livello operativo territoriale e integrato coinvolto. L'erogazione di prestazioni in regime domiciliare si concretizza in base a valutazioni di carattere economico e ad altre specifiche dell'utente.
I servizi erogati dalla ZOE attengono, all’occorrenza, ad aree di competenza diverse e coinvolgono professionalità interne ed esterne alla Cooperativa pure diverse. Tali aree sono:

  • Valutazione tecnico professionale dei bisogni di assistenza (infermieristica o meno) della persona, in funzione della gestione dell'utente in ambito domiciliare
  • Pianificazione dell'assistenza con definizione quantitativa, qualitativa e frequenza degli interventi domiciliari
  • Esecuzione e valutazione degli interventi domiciliari sia diretti (assistenza, interventi educativi e riabilitativi sociali, relazioni intra ed extrafamiliari), che indiretti (gestione organizzativa: gestione burocratica delle pratiche assistenziali affidate alla famiglia; educazione all'uso di presidi, ausili, e altri dispositivi in dotazione alla famiglia; educazione alla corretta applicazione delle indicazioni terapeutiche e/o farmacologiche affidate alla famiglia…)

Referente del servizio:

Sara Tedescucci 339.5745174